Trattamenti per le Emorroidi – Cose da sapere

Ecco alcuni trattamenti per le emorroidi

Trattamenti per le Emorroidi

Le emorroidi spesso migliorano senza interventi chirurgici o persino procedure da fare dal dottore in ambulatorio. Inizia con prodotti da scaffale e cambiamenti nello stile di vita. (Se sei incinta, dovresti parlare col dottore prima di provare medicinali o cambiare dieta.)


Alleviare il Dolore e i Pruriti

Dei “bagni seduti” tiepidi (ma non caldi) sono una terapia provata nel tempo: Siediti in circa 3 pollici di acqua tiepida per 15 minuti circa, più volte al giorno. Questo aiuterà a ridurre il gonfiore nella zona e rilasserà il tuo muscolo dello sfintere contratto. È particolarmente efficace dopo la defecazione.

Metti della vasellina giusto all’entrata dell’ano per far sì che andare di corpo faccia meno male. Non sforzarti!

Applica della Nocciola della strega sulle emorroidi irritate, o utilizza creme o unguenti adatti ai sintomi delle emorroidi. Una crema all’idrocortisone all’1% sulla pelle fuori dall’ano (non dentro) può anche alleviare il prurito. Ma non usarla per più di una settimana, a meno che il medico non suggerisca il contrario.

O prova a mettere un semplice impacco freddo sull’area irritata per qualche minuto per addormentarla un attimo e ridurre un po’ il gonfiore.

Dieta ad Alto Contenuto di Fibre

È la cosa migliore per le emorroidi: Una dieta ricca di cibi pieni di fibra con poche pietanze complesse. Assumi prevalentemente verdure, frutta fresca e secca, e grani integrali per evitare la stipsi.

Se non riesci ad assumere abbastanza fibra dai cibi, potrebbe servirti un integratore di fibra o un emolliente per le feci. Non assumere lassativi, dato che potrebbero causare diarrea la quale andrebbe a irritare le emorroidi.

Bevi tra i sette e gli otto bicchieri d’acqua ogni giorno, almeno 2 litri e mezzo al giorno in totale. Se sei molto attivo o vivi in un clima arido, potrebbe servirtene anche di più.

Anche se il dottore suggerisce medicinali o interventi chirurgici, dovrai comunque cambiare la tua dieta. Introduci i nuovi cibi lentamente per evitare gas spiacevoli.


Procedure Mediche

Se i tuoi sintomi sono seri o non migliorano dopo qualche settimana, il tuo dottore potrebbe decidere per una procedura per rimpicciolire o rimuovere le emorroidi. Alcune si possono svolgere direttamente nell’ambulatorio.

Iniezione. Il dottore potrebbe iniettare una soluzione in un’emorroide interna per creare una cicatrice e chiuderla. La puntura fa solo poco male.

Legatura di una fascia di gomma. Questa procedura viene spesso eseguita su emorroidi prolassate, interne o percepibili esternamente al tatto. Tramite uno strumento speciale, il dottore mette una piccola fascia di gomma attorno all’emorroide, che chiude quasi all’istante il passaggio del sangue in quel punto. Entro una settimana, l’emorroide si seccherà, rimpicciolendosi e cadendo.

Coagulazione o cauterizzazione. Con una sonda elettrica, un raggio laser, o una luce a infrarossi, il dottore farà una piccola bruciatura per rimuovere del tessuto e richiudere in modo indolore l’apertura dell’emorroide, facendola sigillare e rimpicciolire. Questo funziona meglio per le emorroidi prolassate.

Chirurgia. Per le emorroidi interne più grandi o per quelle esterne più fastidiose, il dottore potrebbe eseguire una emorroidectomia tradizionale per rimuoverle, o impiegare una nuova tecnica con i punti di sutura.

I trattamenti medici sono efficaci, ma a meno che non si cambi dieta e stile di vita, le emorroidi potrebbero tornare.


Trattamenti per le Emorroidi – Come Trattare le Emorroidi a Casa

Non dovrai vedere un dottore per trovare modi veloci per avere sollievo da pruriti e dolori, o per cure continue per impedire che la situazione peggiori. I migliori trattamenti per le emorroidi sono spesso fattibili anche a casa.

Tanti di questi suggerimenti ti aiuteranno ad evitare la stipsi e renderanno tutto più facile. Così facendo fermeresti le emorroidi prima che si formino.


Ridurre Dolore e Prurito

Fare bagni caldi. Immergiti in una vasca da bagno con qualche centimetro di acqua per circa 15 minuti per volta. Fallo due o tre volte al giorno e dopo ogni movimento intestinale. Se vuoi anche lavare la zona fallo, usa sapone neutro e non strofinare troppo.

Asciuga dolcemente dopo. Puoi anche usare un asciugacapelli impostato a freddo se ti trovi meglio così.
Si possono anche fare degli speciali “bagni seduti” da mettere direttamente sul sedile della toilette per facilitare il risciacquo.

Massaggiare per dare sollievo. Creme e unguenti contenenti nocciola della strega possono ridurre dolore e pruriti senza effetti collaterali. Non usarle con l’idrocortisone per più di una settimana a meno che il tuo dottore non dica il contrario.

Metterci il ghiaccio. Metti un piccolo sacchetto di ghiaccio sul punto fastidioso più volte al giorno. Può ridurre il dolore e diminuire il gonfiore per un po’.

Ricorda gli antidolorifici. Un medicinale da scaffale, come acetaminofene, aspirina, o ibuprofene, potrebbero aiutarti coi dolori.

Non grattare. Potresti danneggiare la pelle e rendere le irritazioni — e i pruriti — peggiori.

Scegli il cotone. Indossa intimo morbido e non aderente. Così facendo terrai arieggiata la zona impedendo che si accumuli umidità, la quale potrebbe creare fastidi alle emorroidi.


Buone Abitudini in Bagno

Riduci il tuo tempo sul trono. Se ancora non vai dopo qualche minuto, non aspettare o non forzare le cose. Prova a creare una routine andando ogni giorno sempre alla stessa ora.

Sii gentile. Se la carta igienica ti irrita, prova prima a inumidirla. O usa salviettine umide, cotton fioc, o salviettine per bambini senza alcol.

Non mantenerla. Quando senti di dover andare, vacci. Non aspettare un momento o un luogo migliore. Le feci possono accumularsi. E questo può portare a fatica e a maggiore pressione. Vai appena ne senti l’urgenza.

Prova una posizione di squat. Metti una piccola panchetta o una pila di elenchi telefonici sotto i piedi quando vai in bagno. Alzare le ginocchia mentre ti siedi sulla toilette cambia la posizione dei tuoi “ingranaggi” interni e potrebbe rendere più facile i movimenti intestinali.


Non Peggiorare le Cose

Aumenta le fibre. Ammorbidiscono le tue feci e le fanno muovere più facilmente verso l’esterno del corpo. Le troverai in legumi, pani e cereali integrali, e in frutta e verdura fresca. Potresti anche provare un integratore se non ne assumi abbastanza dai cibi. Aggiungi la fibra lentamente per evitare gas e gonfiori.

Bevi tanti fluidi. Rimani ben idratato per tenere soffici le feci, e farle espellere più facilmente. L’acqua è la scelta migliore. Bevine parecchia durante il giorno. Il succo di prugna è un lassativo naturale e può aiutarti ad andare di corpo.

Allenati regolarmente. Anche una semplice camminata veloce di 20-30 minuti ogni giorno può aiutarti a non rimanere bloccato.

Respira! Continua a far muovere l’aria quando ti alleni duro. È normale trattenere il respiro se si spinge, si tira, o si compie uno sforzo (sicuramente non te ne accorgerai subito di starlo facendo) — questo può portare a dolore e sanguinamenti da emorroidi.

Usa un cuscino. Siediti su un cuscino anziché su una superficie dura. Ridurrà il gonfiore per ogni tipo di emorroide. Potrebbe anche prevenirne la formazione di nuove.

Fai delle pause. Se devi rimanere seduto per tanto tempo, alzati ad intervalli di ogni ora e muoviti un po’ per almeno 5 minuti.

Per altri Trattamenti per le Emorroidi e maggiori informazioni sulle emorroidi, ti consigliamo quest’articolo: Come Curare Le Emorroidi: Finalmente Svelato!

loading...
Trattamenti per le Emorroidi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close