Rimedi casalinghi per combattere le emorroidi

Otto rimedi casalinghi per combattere le emorroidi in maniera efficace

Un tempo i farmaci non esistevano, o erano appannaggio di poche persone benestanti per cui, chi soffriva di emorroidi ( e sono sempre esistite!) doveva ingegnarsi con rimedi casalinghi e sfruttando la grande forza della natura.
Rimedi casalinghi per combattere le emorroidi
Vediamo assieme quali sono i rimedi casalinghi per combattere le emorroidi più diffusi, la loro applicazione e quanto possono risultare efficaci se comparati ai normali farmaci. Una premessa molto importante chiede, a questo punto di essere fatta: i Rimedi casalinghi per combattere le emorroidi casalinghi, così come le cure naturali hanno un tempo di efficacia assolutamente più lungo rispetto ai farmaci.

Questo tratto chiede di essere compreso, in quanto i farmaci sfruttano gli stessi principi attivi presenti in natura, ma ne potenziano il dosaggio all’inverosimile, aumentando così la rapidità di efficacia. A questo punto, tutto sarebbe fantastico, ma devi considerare che i farmaci, molto spesso, portano con se degli effetti collaterali anche pericolosi.

L’unico ‘giudice’, in questo caso, è la tua coscienza e i tuoi gusti personali, i quali possono condurti a preferire dei rimedi naturali piuttosto che ad utilizzare dei farmaci dedicati alla cura delle emorroidi

Ecco a te una piccola lista di rimedi casalinghi, dove potrai trarre ispirazione se purtroppo soffri di emorroidi e desideri curarti in modo naturale.

 1- I bagni semicupi

emorroidi rimedi casalinghi bagni

I bagni semicupi hanno origini antichissime e sono di una semplicità disarmante. Essi si basano sull’appoggiare la zona perianale su una bacinella di acqua tiepida per un periodo di almeno venti minuti. L’azione addolcente e lenitiva dell’acqua tiepida è utile per limitare il dolore e per rendere la pelle più morbida. puoi anche adagiarti sul bidet, cercando di mantenere una posizione eretta con la schiena, senza ‘fare la gobba’. I bagni semicupi devono essere assolutamente fatti con acqua tiepida, mai calda ne ghiacciata. Mentre la prima può risultarti insopportabile, la seconda non aiuta certamente a risolvere il problema, anzi lo aggrava in quanto irrita ancor più i vasi sanguigni infiammati che sono contenuti nelle emorroidi.

2- La camomilla

emorroidi rimedi casalinghi camomilla

La camomilla è una pianta dolce e benefica e si trova facilmente in erboristeria e nei negozi biologici. E’ importante che tu scelga della camomilla di buona qualità, preferibilmente biologica e di provenienza certificata. Prepara un decotto con un litro di acqua e due cucchiai di camomilla e lascia intiepidire il liquido dopo averlo filtrato con cura. A questo punto, puoi effettuare dei lavaggi con il decotto, i quali ti aiuteranno a lenire la pelle infiammata in modo semplice e naturale. La camomilla ha un potere molto rilassante, per cui aiuta a calmare leggermente il dolore e, se consumata la sera, può favorire il sonno.

3- L’amamelide e l’ippocastano

emorroidi rimedi casalinghi ippocastano

Questi ingredienti ‘super naturali’ sono ideali per cicatrizzare le emorroidi e per rinfrescare la zona interessata. Le soluzioni possono essere reperite in erboristeria, per cui puoi procurartele sia sotto forma di linfa che di olio essenziale. Sciogli alcune gocce di questi ottimi ingredienti in una bottiglia di acqua tiepida e procedi con il canonico lavaggio. Al termine, risciacqua con cura la zona, impiegando sempre acqua tiepida. L’ippocastano si pone inoltre come base nella preparazione di molte pomate omeopatiche, spesso associato con l’azione calmante dell’elicriso. A differenza delle pomate farmaceutiche, la loro azione è meno potente, ma può aiutare sensibilmente a diminuire il dolore se usate con frequenza dopo i bagni semicupi.

4- La purea di patate

emorroidi rimedi casalinghi purea

Le patate aiutano moltissimo a combattere le emorroidi. Un po’ come avviene con le scottature, quando si applicano le patate fresche tagliate a fette, l’azione dell’amido viene applicata anche alle emorroidi. Per ottenere un ottimo beneficio, metti a bollire delle patate sbucciate e, una volta cotte, riducile in purea con l’apposito attrezzo schiaccia patate. Lascia intiepidire il composto e applicalo sulla zona perianale, lasciando in posa per alcuni minuti. Sciacqua poi con abbondante acqua tiepida e procedi a rinnovare l’impacco ogni volta che senti dolore. Le patate ‘asciugano’ la zona irritata e al contempo l’amido riequilibra il PH cutaneo.

5- L’estratto di psyllo

Come sai, la stipsi è una delle cause maggiori delle emorroidi, soprattutto durante il periodo della gravidanza. per combatterla in modo efficace, puoi affidarti all’azione del psyllo. Puoi facilmente reperirlo in erboristeria, sotto forma di polvere. La polvere va sciolta in acqua, nella misura di due cucchiaini in un bicchiere. Noterai che si andrà a formare un gel biancastro, inodore e insapore. Consuma questo gel almeno due volte al giorno e potrai ritrovare una buona regolarità intestinale, contrastando efficacemente il problema della stipsi. a differenza dei farmaci anti-stipsi, questo rimedio naturale è molto efficace, ma non così veloce nell’effetto. Grazie alla sua composizione completamente naturale, può essere impiegato in gravidanza.

6- Le fibre

Come per l’estratto di psyllo, anche le fibre aiutano a regolarizzare il transito intestinale, aiutando a combattere la stipsi. Le fibre vanno sciolte in acqua e, una volta ingerite, creano una patina gelatinosa che permette di evacuare con più facilità. Non solo il transito migliora notevolmente, ma al contempo l’evacuazione si presenta meno difficile e dolorosa. Alle fibre, può essere associato un consumo di prugne e di frutta fresca, ideali per regolarizzare l’intestino e favorire un corretto transito intestinale.

7- La melissa

Le emorroidi possono condurti a provare uno stato psicologico piuttosto difficile. Oltre all’imbarazzo in pubblico, sopraggiunge un dolore continuo e ‘martellante’, il quale può influire sulle normali attività quotidiane e sul salubre decorso del sonno. Se desideri addormentarti con più facilità, procurati della melissa in polvere e preparati una buona tisana, da consumare poche ore prima di addormentarti. L’effetto calmante e rilassante della melissa, può essere amplificato dalla camomilla e, nei casi più acuti, dalla valeriana e dalla passiflora, piante potenti e utili per assicurarti un adeguato riposo notturno.

8- L’acqua naturale minerale

Anche se viene elencato in ultima posizione, questo rimedio è il più efficace in assoluto e merita di essere analizzato sotto molteplici punti di vista. L’acqua minerale naturale idrata l’organismo, apportando la giusta quantità di sali minerali che l’organismo necessita. Idratando con attenzione l’organismo, viene favorita la diuresi e di conseguenza migliora il transito intestinale. La presenza di tossine e di sedimenti viene eliminata con più facilità e tutto l’organismo ne trae beneficio. Per migliorare lo stato di guarigione, abituati ad assumere due bicchieri di acqua tiepida appena sveglia e continua bevendone almeno due litri durante il corso della giornata. Anche se è estate, non lasciarti tentare dall’acqua fredda, in quanto può provocare blocchi intestinali e alterare la delicata pressione intro-addominale. Affidati ad un’acqua minerale di ottima qualità e assolutamente naturale, in quanto la versione frizzante può portare a gonfiori addominali, di cui tu non hai certamente bisogno!

Questi Rimedi casalinghi per combattere le emorroidi di origine naturale, possono aiutarti in modo efficace a contrastare le emorroidi. A differenza delle terapie farmacologiche, esse non presentano effetti collaterali, né pericoli nel sovra-dosaggio. Provando alcune di esse, potrai verificarne l’efficacia e discuterne delle varianti con il tuo erborista di fiducia. La via verso al guarigione può partire dalle piccole cose, affidandosi alla saggezza popolare e all’incredibile forza delle natura!

Vuoi conoscere altri rimedi casalinghi per combattere le emorroidi ? Visita il nostro blog!

8 Rimedi Casalinghi Per Combattere Le Emorroidi

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close