Curare Le Emorroidi

Come Curare Le Emorroidi: Finalmente Svelato!

Se soffri di emorroidi, sai bene quanto riescano a condizionare la vita di tutti i giorni. Quindi trovare come curare le emorroidi è importantissimo per la tua salute.

La chirurgia è raramente il primo trattamento consigliato dal medico, piuttosto è l’ultima ipotesi, laddove ogni rimedio naturale o farmaceutico non apporta benefici.

Diversi sono i suggerimenti per alleviare i sintomi e impedire alle emorroidi di fare la loro ricomparsa.

Alcuni trattamenti utilizzano prodotti semplici e disponibili in tutte le farmacie, erboristeria o sanitari.

E’ d’obbligo un cambiamento delle abitudini alimentari e dello stile di vita. Alimentazione ed esercizio fisico riducono la costipazione e aiutano i processi intestinali.

Una delle cause principali delle emorroidi è proprio la mancanza di esercizio fisico.

Come curare le emorroidi : alcuni consigli

Di seguito alcuni consigli:

L’acqua può essere la tua alleata casalinga in un momento di estremo fastidio. E’ terapeutica in caso di emorroidi infiammate, dolorose e pruriginose.

Applica olio extravergine di oliva, questo ti aiuta ad alleviare il dolore durante il passaggio delle feci (ammorbidisce i tessuti).

Puoi sentirti sollevato, preparando degli impacchi freddi, oppure puoi tenere in ammollo la zona rettale in acqua tiepida per 10 minuti, più volte al giorno, o anche fare buon bagno caldo (non bollente) per purificare.

Un oggetto utile è una sedia-bacinella da bagno, che si colloca sul water allo scopo di tenere in acqua le emorroidi. La bacinella è reperibile presso negozi di sanitari o farmacie.

Prova a strofinare delicatamente, come volessi accarezzare, la parte infiammata con delle salviettine umide all’aloe, pianta nota per le sue proprietà calmanti. Evita la carta igienica: anche la più soffice delle carte non ti darà il sollievo di una salviettina imbevuta di acqua fresca o aloe.

Usa saponi non saponi, naturali al 100%.

Curare le emorroidi

In commercio esistono creme, gel, schiume, pillole, supposte che contengono idrocortisone, glicerina, amamelide e danno un rapido sollievo.

Sono tutti prodotti da banco, acquistabili senza prescrizione medica.

Esistono anche farmaci da assumere per via orale. Riducono le infiammazioni e il dolore e sono a base di acetaminofene o ibuprofene.

Usa biancheria intima di cotone e abiti larghi per diminuire l’umidità.

Sai che le fibre sono fondamentali in una corretta alimentazione? La loro scarsa assunzione è una delle cause delle emorroidi.

Le fibre aiutano l’intestino, rendono le feci più morbide e dunque più facili da espellere.

Si dà scarsa importanza alle fibre, se ne assume una quantità davvero ridotta rispetto alla dose raccomandata quotidianamente.

La frutta, la verdura, i legumi (soprattutto i fagioli) la crusca, cereali e pane integrali ne sono ricchi. Le fibre riducono il rischio di malattie come il cancro al colon, cardiache e obesità.

Se leggendo, ti rendi conto che nella tua alimentazione le fibre sono poco presenti, rivedi le tue abitudini.

Per dare sollievo alle emorroidi, dovresti regalare al tuo organismo non meno di 30 grammi di fibre al giorno, attraverso alimenti o integratori.

Per ciò che riguarda gli integratori, puoi rivolgerti al tuo farmacista e acquistare, senza prescrizione medica, integratori a base di psillio, metilcellulosa, calcio polycarbophil, grano destrine.

La vitamina C aiuta a mantenere l’integrità delle vene. Potenti antiossidanti naturali sono: limoni, lime, mele, pomodori, cipolle e carote, bacche rosse, mirtilli, ciliegie, uva.

Mangiare una banana a stomaco vuoto, ogni giorno è un buon rimedio. Per le emorroidi sanguinanti, prova a mangiarne 3 al giorno.

Idratarsi è fondamentale. Ogni giorno dovresti bere 2 litri di acqua. Nei mesi caldi e in caso di esercizio fisico, l’assunzione di liquidi deve essere maggiore. L’acqua è contenuta in grande quantità nella frutta.

L’assunzione di alcool e caffeina deve essere ridotta, e nei casi più gravi, eliminata.

Sia l’alcol sia la caffeina favoriscono la perdita di acqua, e la mancanza di liquidi produce feci dure che non fanno altro che aumentare il dolore e il sanguinamento delle emorroidi.

Fare esercizio fisico è importantissimo nella prevenzione e nel trattamento delle emorroidi. Se per motivi di lavoro, studio sei costretto a restare seduto per molte ore al giorno, assicurati di avere almeno 5 minuti per alzarti e muoverti.

Mai sollevare pesi eccessivi, tantomeno pensare di avere rapporti sessuali anali! Entrambe le situazioni aumentano il rischio di emorroidi, o peggiorano i sintomi.

esercizio fisico emorroidi

Le ore del mattino sono sempre frenetiche e accade che il tempo per potersi rilassare in bagno, manchi.

Non è fondamentale defecare alle prime luci dell’alba! Ciò che devi ricordare è di non rimandare mai l’attimo del bisogno! Ritardare la defecazione può causare stitichezza, così come aggravare o favorire lo sviluppo di emorroidi.

Se sei una futura mamma, sai che le emorroidi sono comuni sia durante la gravidanza sia dopo il parto. Parlane col tuo medico. Un semplice rimedio è sdraiarsi sul lato sinistro durante il riposo. Quest’accorgimento riduce la pressione su determinate vene.

Un approccio naturale al problema emorroidi nasce in Cina. La medicina tradizionale cinese, cura le emorroidi con trattamenti che si basano su erbe, e radici. La chirurgia è considerata l’ultima spiaggia. La medicina tradizionale cinese offre una serie di trattamenti senza quegli effetti collaterali tipici dei farmaci occidentali.

Tra i vari trattamenti, il più noto ed efficace è il ginkgo. Conosciuto anche come Ginkgo Biloba, ovvero albicocca giapponese. Questo famoso integratore è usato in Cina da migliaia di anni per trattare efficacemente il disturbo delle emorroidi. La pianta ha la proprietà di attenuare l’infiammazione e di ripristinare la circolazione del sangue. E’ un vasodilatatore: aiuta quindi la circolazione sanguigna.

ginkgo biloba emorroidi

Per le emorroidi sanguinanti, la medicina tradizionale cinese, suggerisce un unguento di muschio da applicare sulla zona interessata (muschio, borneolo, vaselina e lanolina).
Puoi preparare un impacco a base di erbe di Dandelion e lasciarlo sulle emorroidi per 10 minuti, 4 volte al giorno. Oppure puoi bene 5 grammi di estratto liquido della pianta, in caso di un periodo di costipazione prolungata.

Lava la zona anale con vapore di acqua salata o di pianta Huang Bai.

Un altro antico rimedio è il clistere: 250 ml di decotto di rabarbaro cinese, o di ginseng. Subito dopo l’inserimento del liquido nel retto, lo stimolo di defecare è immediato.

Aggiungi semi di psillio alla dieta quotidiana. Lo psillio è una ricchissima fonte di fibre e aiuta il lavoro intestinale. La sua azione è decongestionante, protettiva, antinfiammatoria, purgativa.
Puoi mangiarlo a colazione, come i comuni cereali. Per godere dei suoi effetti benefici, mangiane 5 grammi al mattino, con un abbondante bicchiere d’acqua. Non eccedere nell’uso di psillio! La conseguenza è un indesiderato effetto lassativo! Lo psillio esiste anche in compresse.

Tutte le erbe indicate, sono acquistabili in erboristeria.

Una dei rimedi per Curare le emorroidi che probabilmente stupisce, è l’agopuntura, un’esperienza di millenaria saggezza.

Orecchie, arti inferiori sono, osso sacro sono le parti del corpo sulle quali sono puntati gli aghi.

Solo in caso di prolasso si posizionano gli aghi anche in testa.

Indolore e di rapida esecuzione, l’agopuntura allevia il dolore, riduce i tessuti gonfi e i vasi sanguigni, blocca il sanguinamento.

E’ una tecnica alla quale sempre più persone si sottopongono serenamente e con esiti positivi. Ovviamente l’agopuntura è accompagnata da rimedi a base di erbe naturali. I tempi e il numero di sedute varia da soggetto a soggetto.

Per altri consigli su come Curare le emorroidi, segui il nostro blog!

Come Curare Le Emorroidi: Finalmente Svelato!

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close